L’Italia con le sue canzoni


L’Italia, divisa in piccoli stati, non ha un’unica musica tradizionale comune.

Riflette la posizione geografica in cui si trova, a sud dell’ Europa e al centro del mar Mediterraneo.

Ha influenze arabe, africane, celtiche, persiane, venete, latine e slave.

Nel 1861 nasce il regno d’Italia. Il 2 giugno 1946 è una repubblica con 19 regioni.

Anni ’50 : il paese è povero, un paese agricolo. Solo il 30%parla italiano. Nel 1951 a Sanremo nasce Il Festival della canzone.

Anni’60 : boom economico. La gente lascia la campagna. Si sviluppa l’industria soprattutto al nord. Molti giovani abbandonano il sud dove rimangono vecchi, donne e bambini e vanno verso il nord Italia emigrando anche in Europa e altrove.

Le canzoni descrivono luoghi o momenti della vita positivi, romantici ma anche realistici e critici. Sono in dialetto o in italiano. Eccone 5 di altrettante regioni. Si possono ascoltare via youtube. Lo schermo mostra anche immagini e paesaggi.

Piemonte : Ciao Turin

Trentino Alto Adige: Paganella

Toscana:Firenze stanotte sei bella!

Friuli Venezia Giulia: Le campane di San Giusto

Puglia: Amara terra mia

Parlano dell’emigrazione ( la prima e l’ultima), di una montagna, di una cittá…

La quarta su Trieste è del 1915. Ricorda l’annessione del Trentino Alto Adige all’Italia:

La casa editrice Alma ha pubblicato “Canta che ti passa” nel 2000 e 2013.

Danno una simpatica panoramica sul mondo della canzone e su noti cantautori e cantanti.

 

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *