Culture & Creativity


Lo scorso 22 settembre si è svolto presso la sede dell’Istituto Italiano di Cultura a Copenhagen l’evento dal
titolo “Culture & Creativity as Key to Development, Danish and Italian applications: practical proposals in pursuit of best practices and excellence. CSR and cultural integration as key to innovation and value: Ideas that change the world”, organizzato dalla Società Dante Alighieri di Copenhagen in collaborazione con l’Istituto Italiano di Cultura, la Fondazione Internazionale Verso l’Etica – FIVE Onlus, ed HF Convention.
L’evento è stato fortemente voluto dalla Dante Alighieri che molto si è spesa sul territorio per la promozione della cultura italiana – dalla visione negli affari, alla lingua, alla cucina – allo scopo di rispondere alle recenti indicazioni della strategia del Sistema Italia per la corretta divulgazione degli elementi distintivi che caratterizzano la cultura italiana, e dunque portare l’italianità nel mondo
“La diffusione della cultura Italiana non passa solo attraverso la conoscenza della lingua ma anche nel tramite della consapevolezza di ciò che vuol dire essere italiano, che significa anche intuizione, genio e creatività. Raccogliendo i recenti input del Presidente della Dante Alighieri per una rivitalizzazione dei comitati nel perseguimento della mission, il comitato di Copenhagen ha proposto delle nuove iniziative per favorire una sempre migliore integrazione e valorizzazione della cultura italiana in Danimarca”, ha detto Pinuccia Panzeri, Presidente dell’Associazione Dante Alighieri a Copenaghen.
L’iniziativa, realizzata su proposta di Oriana Perrone, esperta economica del Ministero Italiano dello Sviluppo Economico, docente di Global Business Strategies e Corporate Social Responibility, associata della Società Dante Alighieri di Copenhagen, rappresenta un primo tavolo di confronto con imprese danesi e italiane, istituzioni e società civile, sul tema del come implementare modelli e processi per l’integrazione dell’etica nelle organizzazioni, dalla formazione ai progetti multi-stakeholders, per la generazione di una società etica e responsabile, dall’individuo all’organizzazione.
“La creazione di valore è un tema molto attuale e sul quale sia le organizzazioni italiane che danesi possono tranquillamente rappresentare esempi di eccellenza. Il legame tra una visione volta al sentito etico, propria di queste culture, e la necessità di avere modelli innovativi educativi, sociali, economici, e di impresa, per la generazione di benessere ed equità nella società attuale, è un fattore critico di successo per l’attuazione di iniziative di crescita economica e sociale. Identificarne gli elementi caratterizzanti, ed agevolarne la divulgazione, è importante per generare conoscenza e favorire la replicabilità delle best practices da parte di tutti ”, ha detto Oriana Perrone che è intervenuta in qualità di moderatrice dell’evento.
Le imprese presenti hanno raccontato gli aspetti più interessanti del core business legati a sistemi di
sostenibilità sociale ed ambientale, da Bio Pic a Ecco, condividendo criticità e valore aggiunto di chi sceglie
di operare responsabilmente sui mercati.
Mentre, la Copenaghen Business School ha sottolineato l’importanza di dialogare su questi temi, sia per la
società che per le imprese, ed ha sottolineato come la cultura determina la visione e dunque condiziona la
strategia e la gestione anche sotto il profilo etico dell’agire delle imprese.
Dall’altro lato, Five Onlus ha presentato un modello innovativo per la formazione all’etica, nell’individuo, cosi come nelle organizzazioni, come strumento per la gestione della complessità in uno scenario in cambiamento.
In particolare, Guy Michel Franca, ideatore del metodo e fondatore di Five, ha spiegato gli elementi
sostanziali della nuova metodologia.
Questo incontro è in linea con le recenti strategie del Sistema Italia per favorire la diffusione della Cultura
Italiana in tutte le sue forme, nei paesi esteri e per l’integrazione tra culture, oltre che l’apertura ai mercati
esteri delle imprese italiane.

L’iniziativa ha visto come la partecipazione e il contributo, tra gli altri, della Camera di Commercio Italo-
Danese che ha dato il patrocinio all’evento, di From Italy With Love, che ha realizzato un lunch
completamente sostenibile, dei media partner AIESEC e Ikos.

Share

Recommended Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *