L’Italia con le sue canzoni

Lucia RotaDiLucia Rota

L’Italia con le sue canzoni

L’Italia, divisa in piccoli stati, non ha un’unica musica tradizionale comune.

Riflette la posizione geografica in cui si trova, a sud dell’ Europa e al centro del mar Mediterraneo.

Ha influenze arabe, africane, celtiche, persiane, venete, latine e slave.

Nel 1861 nasce il regno d’Italia. Il 2 giugno 1946 è una repubblica con 19 regioni.

Anni ’50 : il paese è povero, un paese agricolo. Solo il 30%parla italiano. Nel 1951 a Sanremo nasce Il Festival della canzone.

Anni’60 : boom economico. La gente lascia la campagna. Si sviluppa l’industria soprattutto al nord. Molti giovani abbandonano il sud dove rimangono vecchi, donne e bambini e vanno verso il nord Italia emigrando anche in Europa e altrove.

Le canzoni descrivono luoghi o momenti della vita positivi, romantici ma anche realistici e critici. Sono in dialetto o in italiano. Eccone 5 di altrettante regioni. Si possono ascoltare via youtube. Lo schermo mostra anche immagini e paesaggi.

Piemonte : Ciao Turin

Trentino Alto Adige: Paganella

Toscana:Firenze stanotte sei bella!

Friuli Venezia Giulia: Le campane di San Giusto

Puglia: Amara terra mia

Parlano dell’emigrazione ( la prima e l’ultima), di una montagna, di una cittá…

La quarta su Trieste è del 1915. Ricorda l’annessione del Trentino Alto Adige all’Italia:

La casa editrice Alma ha pubblicato “Canta che ti passa” nel 2000 e 2013.

Danno una simpatica panoramica sul mondo della canzone e su noti cantautori e cantanti.

 

Puoi leggere questo post anche in: Danese

Info sull'autore

Lucia Rota

Lucia Rota author

Lascia una risposta