di maria

 

 

IL FESTIVAL

"LA PRIMAVERA ITALIANA"

SECONDA EDIZIONE

2019

 

 

Il Festival della Dante Alighieri di Copenaghen nasce da un idea di Maria D´Andrea, direttore artistico nelle prime tre edizioni.

Il Festival chiamato "La Primavera Italiana - Det Italienske Forår" nella sua prima edizione si é svolto in via sperimentale interamente presso la Biblioteca di Ordrup.  La prima edizione del Festival si é svolta dal 21 marzo al 2 maggio con quattro appuntamenti legati rispettivamente alla poesia, musica, cinema e opera lirica. Il successo riscontrato ha dato spunto per una seconda edizione piú ampia e con un tema ben delineato.

 

 

- Il linguaggio -

Non poteva che essere "Il linguaggio” il tema della seconda edizione de La Primavera Italiana.

Il linguaggio è un valore complesso e unico. Ma anche in questo è la sua forza.

Il linguaggio vero non è quello propriamente ed esclusivamente verbale. Quello sarebbe UN linguaggio.

Nella sua complessitá e completezza il quadro linguistico é certamente piú grande. Da un linugaggio comune, come quello verbale basilare per una quotidiana comunicazione con i propri simili, al linguaggio creativo, poetico a quello non verbale del corpo e della gestualitá, al linguaggio artistico che sia esso musicale o architettonico... tutto é espressione di linguaggio.

E di questo parlerà La Primavera Italiana - alla sua maniera, ovviamente.

Intellettuali, scrittori, musicisti, artisti e soprattutto il classico pubblico danese e non (che, lo scorso anno, ci ha seguiti con partecipazione, passione e intelligenza) metteranno in gioco il desiderio di riappropriarsi della cultura e dei libri come un momento di profonda sinergia tra due culture diverse ma a loro modo molto simili. Il nostro linugaggio sarà, appunto, questo: facile e sublime, come è sempre l’arte. Tentare di trascorrere insieme delle giornate in cui pensare e riflettere quali siano le grandi forme della dignità sociale. Credere – e insistere nel tentarlo – che La Primavera Italiana possa essere il centro di una nuova forma di comunicazione, in cui la cultura è il fulcro, insieme ad accessibilità, partecipazione, condivisione.

La seconda edizione del Festival ha avuto territorio itinerante pur restando ancorato ai comuni di Hellerup e Gentofte. La sua durata é stata ampliata dal 1 marzo al 31 maggio e all´interno di esso é stato creare un mini Festival per bambini dedicato al linguaggio e alla comunicazione.

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Daremo per scontato che tu sia d'accordo, ma puoi annullare l'iscrizione se lo desideri. Accetta Leggi di più

Privacy & Cookies Policy