Archivio mensile Luglio 2017

Dante Alighieri CopenaghenDiDante Alighieri Copenaghen

“Leggi e Gusta” – a settembre (Copenaghen centro)

In occasione del prossimo evento “Leggi e Gusta”, organizzato dalla Sezione Giovani della Società Dante Alighieri di Copenaghen, che si terrà agli inizi di settembre stiamo raccogliendo libri e giochi da tavola in lingua italiana di ogni genere. Chiunque volesse partecipare alla raccolta può inviare una mail a dantealighierigiovani@gmail.com  per stabilire la consegna o il ritiro.

Tutti i partecipanti alla raccolta libri riceveranno un gradito omaggio durante l’evento.

E’ possibile (su richiesta) mettere in vendita i libri, ma occorre specificarlo in anticipo.

 

Referente: Emilia Ciarcia

 

Lucia RotaDiLucia Rota

L’Italia con le sue canzoni

L’Italia, divisa in piccoli stati, non ha un’unica musica tradizionale comune.

Riflette la posizione geografica in cui si trova, a sud dell’ Europa e al centro del mar Mediterraneo.

Ha influenze arabe, africane, celtiche, persiane, venete, latine e slave.

Nel 1861 nasce il regno d’Italia. Il 2 giugno 1946 è una repubblica con 19 regioni.

Anni ’50 : il paese è povero, un paese agricolo. Solo il 30%parla italiano. Nel 1951 a Sanremo nasce Il Festival della canzone.

Anni’60 : boom economico. La gente lascia la campagna. Si sviluppa l’industria soprattutto al nord. Molti giovani abbandonano il sud dove rimangono vecchi, donne e bambini e vanno verso il nord Italia emigrando anche in Europa e altrove.

Le canzoni descrivono luoghi o momenti della vita positivi, romantici ma anche realistici e critici. Sono in dialetto o in italiano. Eccone 5 di altrettante regioni. Si possono ascoltare via youtube. Lo schermo mostra anche immagini e paesaggi.

Piemonte : Ciao Turin

Trentino Alto Adige: Paganella

Toscana:Firenze stanotte sei bella!

Friuli Venezia Giulia: Le campane di San Giusto

Puglia: Amara terra mia

Parlano dell’emigrazione ( la prima e l’ultima), di una montagna, di una cittá…

La quarta su Trieste è del 1915. Ricorda l’annessione del Trentino Alto Adige all’Italia:

La casa editrice Alma ha pubblicato “Canta che ti passa” nel 2000 e 2013.

Danno una simpatica panoramica sul mondo della canzone e su noti cantautori e cantanti.

 

adminDiadmin

Mostra a Venezia : Magister Giotto

Il programma delle celebrazioni per i 750 anni dalla nascita di Giotto è molto ricco.

Dal 7 luglio al 5 novembre ci sarà una grande mostra a Venezia dal titolo Magister Giotto nella monumentale Scuola Grande della Misericordia. Il visitatore verrà accolto  nell’immensa navata d’ingresso dall’imponente Croce del Presepe Greccio, ricostruita su ispirazione di quella dell’affresco. Le storie francescane di Assisi, la Cappella degli Scrovegni di Padova, i maestosi crocifissi e le altre opere del maestro realizzate a Firenze sono alla base dell’impianto narrativo del primo piano.

Giotto nasce a Firenze verso il 1266, Dante nel 1265. Secondo la tradizione era anche suo amico.

Dante nell’XI canto del Purgatorio cosí scrive:” …credette Cimabue ne la pittura tener lo campo, e ora ha Giotto il grido sí che la fama di colui è scura”

Negli affreschi della Cappella Scrovegni a Padova, alcuni critici riconoscono Dante nel poeta con la corona d’alloro dorato che sta alle spalle dell’ autoritratto di Giotto.

A Giotto è inoltre attribuito uno dei più antichi ritratti di Dante.  Si trova nella Cappella del Podestà del Bargello. E’ l’ultima opera fiorentina iniziata dal pittore ma  terminat dai suoi aiutanti.