La bomboniera

Caterina ArrabitoDiCaterina Arrabito

La bomboniera

I confetti trovano la loro naturale collocazione naturale nelle bomboniere, contenitori di ogni genere e forma che rendono più significativa ogni ricorrenza importante della nostra vita.

Nascita, battesimo, matrimonio, laurea sono eventi da immortalare con oggetti che ne rappresentino il significato.

Una bomboniera ante litteram nasce in Francia.
La sua etimologia deriva infatti dal francese bonbonnière (da bon bon ), ovvero contenitore di dolci.
Tuttavia, già nel XV sec, quando si celebrava una festa di fidanzamento, il promesso sposo soleva donare alla sua futura sposa la " coppa amatoria ", un piatto di ceramica contenente dolcetti.
 
La bomboniera vera e propria nasce nel XVIII, sotto forma di scatoline finemente lavorate da orafi ed artigiani: delle vere opere d' arte.
Anche in Inghilterra nel XVI sec era in uso regalare delle "sweetmeat box ", scatoline di gran pregio al fine beneaugurante.
Sta di fatto che esse erano appannaggio della classe aristocratica, le nobildonne dell'epoca le portavano sempre con sé esibendole come status symbol del loro rango.

 
Il battesimo della bomboniera in Italia ebbe luogo nel 1896 in occasione delle nozze del principe di Napoli  e futuro re d'Italia Vittorio Emanuele con la regina Elena di Montenegro.
In quella occasione gli invitati donarono agli sposi cofanetti contenenti confetti.
D'allora si sviluppò la tradizione delle bomboniere, dapprima in occasione di nozze , in seguito per tutti gli eventi significativi.

Oggi non sono più gli invitati a donare i confetti ma viceversa i festeggiati ad offrirli a coloro che hanno voluto condividere questo momento  di gioia.
 
Ceramica, vetro, legnose: tanti altri sono i materiali con cui oggi si fabbricano bomboniere, da quelle più economiche a quelle più costose. Tutte hanno in comune un solo significato: sono portafortuna , auguranti di felicità e benessere .
 

Info sull'autore

Caterina Arrabito

Caterina Arrabito author

Lascia una risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.